Alleantia - NewsRoom

Alleantia_logo

La sfida della connettività: i sistemi legacy

Oct 5, 2022 10:02:15 AM / by Fabrizio Pozzato

legacy

Per molte aziende, i sistemi legacy sono visti come un freno alle iniziative di digitalizzazione dei processi aziendali e di interconnessione 4.0 delle macchine. E' possibile superare questo ostacolo e intraprendere così il percorso di Industry 4.0?

Lo scopo dell’ Industria 4.0, è quella di abilitare macchinari all'industria 4.0. Trasformare un macchinario in una macchina 4.0 significa trasformare la mole di dati grezzi che produce in informazioni facilmente accessibili e analizzabili dai sistemi di gestione presenti in azienda.

Tuttavia, in relazione a quanto scritto poco sopra, c’è un ostacolo da superare. La sfida della connettività, legata soprattutto a sistemi legacy.

Che cosa intendiamo per sistema legacy?

In ambito industriale con sistema legacy ci si riferisce ad asset, che possono essere rappresentati da macchinari, dispositivi, architetture, che risultano obsolete e che quindi non rispondono alle esigenze ed ai paradigmi del mercato e al range temporale in cui operano.

Per molte aziende, i sistemi legacy, sono visti come un freno alle iniziative e ai processi aziendali in cui sono coinvolti.

Ad oggi, la maggior parte delle industrie dispone di un’ampia varietà di sistemi legacy, completamente funzionanti con ancora diversi anni di servizio davanti. Ad esempio, una macchina CNC può operare per oltre 40 anni.

Molte realtà industriali faticano a convertire i loro asset. Sono soprattutto le aziende di dimensioni minori a trovare difficoltà nel convertire il loro parco macchine obsolete ma tutt'ora performanti dal punto di vista operativo.

Solitamente perchè, questo tipo di trasformazione, richiede un impegno consistente in termini di tempo, denaro e risorse. Non dimentichiamoci l'alta percentuale di fallimento dei progetti di digitalizzazione: un risultato impietoso, preoccupante, molto significativo. D'altro canto non investire, da questo punto di vista, può comportare una graduale discesa in termini di competitività e obiettivi di business.

Pur non essendo al passo con le esigenze attuali, questi sistemi legacy rappresentano ancora un investimento e una risorsa fondamentale per le aziende, quindi devono essere mantenuti operativi. Diventa fondamentale estendere il loro valore al bisogno dei processi aziendali e alle necessità del mercato attraverso tecnologie (software e sistemi) a supporto.

Quali sono i principali limiti per l'interconnessione 4.0 dei sistemi legacy?

I sistemi legacy, concepiti in un contesto di mercato passato, non sono nati per essere connessi e per questo presentano dei limiti:

·      Eterogeneità: diversi tipi di macchine e marche, tutte con protocolli diversi;

·      Inflessibilità: non sono in grado di crescere e svilupparsi allo stesso ritmo di un'azienda o di un settore per soddisfare i nuovi requisiti aziendali;

·      Sicurezza: sono stati progettati esclusivamente per la sicurezza fisica. Non dispongono quindi di controlli per la cybersecurity, di un'autenticazione adeguata, di un controllo degli accessi o di limiti alle attività;

·      Compatibilità: non sono compatibili con la maggior parte dei sistemi operativi, dei dispositivi e delle applicazioni moderne.

I protocolli sono vecchi e i sistemi sono stati costruiti per un solo scopo, non per fornire i numerosi dati necessari nei moderni progetti IoT.

Spesso si pensa che l'unico modo per portare avanti questo tipo di trasformazione sia la sostituzione, quindi investire nell'acquisto di nuovi impianti.

Esiste però un altro percorso da poter intraprendere per dare valore ad impianti e macchinari presenti in azienda, un percorso spesso sottovalutato, ovvero la trasformazioni della tua azienda in una Smart Factory 4.0.

Nelle aziende, grandi o piccole che siano, molte volte, non si ha a disposizione un esperto che conosca tutti i vari protocolli e che sia in grado di mettere insieme una soluzione di Industrial Internet of Things (IIoT) per collegare i sistemi preesistenti, estrarre dati preziosi e trasmetterli al cloud o ad altri sistemi aziendali per un ulteriore utilizzo.

La comunicazione da macchina a macchina (M2M) è una tecnologia abilitante con cui poter realizzare l'Industria 4.0. Le apparecchiature più recenti si collegano tramite l'Industrial Internet of Things (IIoT) per abilitare questa comunicazione, che può aiutare a semplificare la produzione.

Molte realtà industriali stanno cercando di dirottare le loro metodologie e i loro strumenti in un'ottica di architettura scalabile, maggiormente espandibile grazie all'integrazione di applicazioni e servizi in grado di aumentare la competitività dell'offerta e il rendimento su lungo periodo anche alla luce delle politiche incentivanti l'innovazione.

Soluzioni di Industrial IoT per l'interconnessione dei sistemi legacy

Spesso si pensa che l'unico modo per intraprendere un percorso di industria 4.0 sia la sostituzione, quindi investire nell'acquisto di nuovi impianti.

Tuttavia, pur non essendo al passo con le esigenze di mercato attuali, questi sistemi rappresentano ancora un investimento e una risorsa fondamentale per le aziende, quindi devono essere mantenuti operativi.

Alla luce di questo, molte realtà industriali stanno cercando di adottare soluzioni in un'ottica di architettura scalabile, maggiormente espandibile grazie all'integrazione di applicazioni e servizi in grado di aumentare la competitività dell'offerta e il rendimento su lungo periodo, mantenendo il parco macchine attuale.

È per rispondere a questo tipo di necessità che sono nate soluzioni di Industrial IoT, come Alleantia, che grazie alla sua libreria di driver industriali pronti all'uso è in grado di dialogare con qualsiasi tipologia di macchinario industriale e tradurne il linguaggio in informazioni preziose, integrabili nei tuoi processi produttivi.

Alleantia è, infatti, appositamente sviluppata per superare e risolvere il problema della connettività di macchine obsolete ed eterogenee, in modo molto flessibile e sicuro.

Essa consente di raccogliere, aggregare e fornire un accesso sicuro a tutte le informazioni riguardanti le attività industriali, eliminando la necessità di acquistare, utilizzare più soluzioni di connettività.

Questo tipo di soluzione permetterà alle applicazioni come MES e ERP di inviare comandi alle macchine e ai dispositivi rispettando i requisiti dell'industria 4.0.

Sarai, inoltre, in grado di accedere da remoto alle macchine in completa sicurezza, per svolgere, ad esempio, operazioni di manutenzione.

Avrai a disposizione un' infrastruttura IoT affidabile e scalabile grazie alla flessibilità delle componenti della suite Alleantia (drivers, IIoT Apps..), e diventerà semplice acquisire dati da tutti i tipi di macchinari/dispositivi industriali, normalizzarli e renderli disponibili ad applicazioni, cloud e database con protocollo a standard IT.

Inizia subito a interconnettere i tuoi macchinari legacy, scaricando la versione free di Alleantia ISC Software!

 Free Download

Tags: Industry 4.0

Fabrizio Pozzato

Written by Fabrizio Pozzato